CALZOLERIA PETROCCHI

INDOSSARE UNA CALZATURA PETROCCHI.

Competenza, originalità, duttilità, sono queste le qualità che hanno contraddistinto negli anni la Calzoleria Petrocchi, dove, nella bottega di via Sistina a Roma, sin dal 1946, Tito Petrocchi ideò e realizzò scarpe artigianali in moda pronta (pret à porter) e su misura.

Nel settore e-commerce del sito della calzoleria, si può accedere alla linea pret à porter fornita di tanti modelli per uomo e donna da scegliere a secondo del tipo di pellame, di cuoio, dell’altezza e dello spessore del fondo, e ordinare su numeri standard. Per questa linea vi sono due tipologie di cuciture: Blake e Blake-rapid.

Per acquistare i modelli in moda pronta, visita il negozio online.

La produzione su misura a differenza del pret à porter, è preferita da tutti quei clienti che hanno esigenze particolari di stile o di calzata.
La realizzazione di una calzatura su misura comincia con la misurazione dei piedi su un foglio di carta.
E’ un’operazione molto importante perché da questa dipende la buona riuscita del prodotto finale.
Con l’aiuto di una matita e di un metro viene rilevato il contorno, la lunghezza, la larghezza di entrambi i piedi. Si passa poi all’osservazione del piede e della postura del cliente sia da fermo sia mentre cammina.

In base a questo grafico e alle indicazioni annotate in questa fase, viene realizzata la forma di legno che quindi rispetta le proporzioni e le misure dei piedi del cliente ma anche le esigenze stilistiche desiderate.La realizzazione della forma è un’operazione che si svolge manualmente, nella bottega di Roma, lavorando con raspa e carta vetrata, levigando e/o aggiungendo opportuni spessori di cuoio fino a raggiungere la forma desiderata. Su questa forma personalizzata verranno quindi realizzate le calzature del cliente, che le indosserà per tutta la vita!


La Calzoleria Petrocchi impiega solo pellami selezionati con cura, come i vitelli italiani e francesi, conciati al naturale e all’anilina (una lavorazione che mette in risalto le caratteristiche naturali della pelle), per la suola, l’intersuola ed il tacco si utilizza solo vero cuoio naturale.
Per ottenere maggiori informazioni sulla lavorazione su misura, contattateci ai nostri recapiti.

UNA PASSIONE CHE DURA DA PIU’ DI 70 ANNI

Tito Petrocchi fu un precursore della Dolce Vita, con ideazioni eccentriche e originali, le sue creazioni avevano inserti di pellame esotici, figure geometriche o volti per impreziosire i piedi delle clienti.

Collaborò con il teatro e il cinema realizzando calzature di tanti personaggi, Silvana Mangano, Kirk Douglas, Marlene Dietrich, Omar Sharif, Totò, Audrey Hepburn, Anita Ekberg, Marcello Mastroianni, Francesco Rosi, Valentina Cortese, Antony Queen

Silvana Mangano, cliente della calzoleria, indossò il décolleté sul quale ballò nel film Mambo del 1954, Petrocchi, ebbe l’idea di assottigliare il tacco lasciando la base comoda ma elegante come un tacco a stiletto. Quel tacco da allora si chiama Mambo.
Grazie a questo estro e alle sue creazioni così eleganti ed originali, vinse nel 1956 la Medaglia d’oro all’Esposizione di Monaco di Baviera. In seguito realizzò, in collaborazione con la Maison Gattinoni, le calzature per i protagonisti del film “Guerra e Pace” Audrey Hepburn e Mel Ferrer.

Guerra e Pace, 1956
Realizzazione, in collaborazione con la Maison Gattinoni che realizzò gli abiti, delle calzature per i protagonisti Audrey Hepburn e Mel Ferrer del film “Guerra e Pace” diretto da King Vidor nel 1956.

Tito forgiava le forme di legno fino a quando non assumevano il carattere e la personalità del cliente a cui le scarpe erano destinate, e questo lato del suo carattere, così accorto e competente, suscitava rispetto e autorevolezza.

Nel 1972 la Calzoleria fu ereditata da Bruno Ridolfi, nipote di Tito, che divenne negli anni un modellista sopraffino e meticoloso, la clientela dell’epoca erano: le Fendi, le Sorelle Fontana, Valentino, Capucci e tra i personaggi dello spettacolo vi erano Garinei e Giovannini, Johnny Dorelli che era suo grande estimatore, Francesco Rosi e Robert De Niro a cui nel 1984 realizzò le calzature per il film “C’era una volta in America” di Sergio Leone, anche lui cliente della Calzoleria.

Nel 2002 la Calzoleria Petrocchi è stata insignita del Premio Maestro dell’Artigianato dal Comune di Roma, è parte di Roma Excelsa, inoltre il suo archivio ha avuto il conferimento dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MIBACT) della certificazione di Archivio del Novecento, per il notevole interesse culturale

Attualmente la titolare della Calzoleria è Daniela Ridolfi, figlia di Bruno, che ne cura l’aspetto stilistico e commerciale e dal 2008 il Maestro Artigiano Marco Cecchi collabora con l’attività e a lui è affidato l’aspetto prettamente tecnico e produttivo.

Calzoleria Petrocchi Roma
Vicolo Sugarelli 2 00186 Roma
Daniela Ridolfi
066876289
www.calzoleriapetrocchi.it